POLLINI - Humulus lupulus L. - LUPPOLO

LUPPOLO 
Humulus lupulus L. - Cannabaceae

 

Erbacea perenne dioica (con fiori maschili e femminili su esemplari diversi). La pianta a crescita spontanea è frequente nelle radure di boschi umidi, nelle siepi lungo sponde di fossi o fiumi, ai margini incolti di campi come in staccionate o reti metalliche divisorie. E’ pure molto coltivata.

 

LUPPOLO_01_x_internet

Siepe ricoperta di luppolo con evidenti pannocchie

LUPPOLO_02_x_internet

 Grandi e fitte pannocchie delle infiorescenze maschili.

LUPPOLO_03_x_internet

I fiori maschili sono di colore bianco-giallognolo, piccoli di pochi  mm di diametro.

LUPPOLO_04_x_internet

I fiori femminili, a coppie opposte, sono riunite in una infiorescenza ovoidale (cono), pendula, formata da brattee (particolari foglie modificate)  che si sovrappongono in parte  le une alle altre (embriciate), un po’ acuminate e di un  colore verde chiaro, più chiaro del resto della pianta.

LUPPOLO_05_x_internet

Infiorescenza femminile ingrandita

LUPPOLO_06_x_internet

Numerose infruttescenze. L’infiorescenza femminile si trasforma in una infruttescenza simile ad una piccola pigna floscia e pendula con brattee membranacee (foglioline modificate) e bratteole (piccole brattee) ricche di ghiandole resinoso-aromatiche che avvolgono così i frutti.


POLLINE

Presenza del polline :  GIUGNO - SETTEMBRE

Allergenicità del polline: LIEVE/MODESTA
                                             Raramente il luppolo  induce sintomi allergici in individui che non siano soggetti sensibilizzati per motivi occupazionali, nei quali si sono riscontrate soprattutto patologie da contatto o da aerotrasmissione quali dermatiti e orticarie.
 Il luppolo contiene anche un fitoestrogeno, che può essere presente nella birra, ma in quantità basse, finora prive di effetti.

Descrizione : Granulo sferoidale, da suboblato (=granulo leggermente schiacciato ai poli) a oblato (=granulo non sferoidale più o meno schiacciato ai poli), isopolare (= non vi sono differenze tra faccia distale e prossimale),  triporato (= presenza di tre pori) con pori piccoli e circolari ricoperti di membrana liscia. Esina (superficie esterna della parete pollinica) scabrata (=presenza di processi ornamentali di qualsiasi forma inferiori ad 1 micron di altezza), granulata (i processi sono arrotondati). Dimensioni medio-piccole (20 x 23 micron.

PRINCIPALI  ALLERGENI  IDENTIFICATI (da www.allergome.org)

Nessun allergene è stato finora caratterizzato.

 

Principali fonti documentali generali in Cultura Allergologica

Alcune fonti documentali
Estrada JL, Gozalo F, Cecchini C, Casquete E. Contact urticaria from hops (Humulus lupulus) in a patient with previous urticaria-angioedema from peanut, chestnut and banana. Contact Dermatitis 2002;46:127
Milligan SR, Kalita JC, et al. Identification of a potent phytoestrogen in hops (Humulus lupulus L.) and beer. J Clin Endocrinol Metab 1999;84:2249-2252
Newmark FM. Hops allergy and terpene sensitivity: an occupational disease. Ann Allergy 1978;41:311-312
Pradalier A, Campinos C, Trinh C. Systemic urticaria induced by hops. [French] Allerg Immunol (Paris) 2002;34:330-332
Piewak R, Dutkiewicz J. Occupational airborne and hand dermatitis to hop (Humulus lupulus) with non-occupational relapses. Ann Agric Environ Med 2002;9:249-252
Spiewak R, Gora A, Dutkiewicz J. Work-related skin symptoms and type I allergy among eastern-Polish farmers growing hops and other crops. Ann Agric Environ Med 2001;8:51-56