ORTICARIE/ANGIOEDEMI - ORTICARIE FISICHE - ORTICARIA DERMOGRAFICA E DERMOGRAFISMI

ORTICARIA DERMOGRAFICA - DERMOGRAFISMO SEMPLICE  - DERMOGRAFISMO RITARDATO

 

ORTICARIA DERMOGRAFICA

  di Vasco Bordignon

INTERNET_-_IMMAGINE_ORTICARIA_DERMOGRAFICA_DA_ASCIUGAMANO_immagine_schiena_da_ortidaria_demraografica_da_confricazione_asciugamano0001

Viene chiamata anche con il nome di Dermografismo sintomatico per differenziarla dal Dermatografismo semplice, condizione caratterizzata come vedremo da manifestazioni pomfoidi senza alcuna sintomatologia soggettiva e quindi anche senza prurito.

Frequenza - Epidemiologia
E’ la forma più frequente di O. fisica.  E’stata osservata in tutti i gruppi di età, con una particolare frequenza nei giovani adulti (2a, 3a decade) .

Fattore scatenante
Azione di confricazione, che significa associazione di pressione e sfregamento.

Sedi di comparsa
Solo in sede cutanea sottoposta a confricazione, anche occasionale. Si è osservato come siano più frequentemente interessate le sedi cutanee dove vi era stata una dermatite da contatto, o le sedi di tatuaggi o di punture d'insetto.

Manifestazioni e caratteri  delle lesioni cutanee
Solo pomfi, sempre pruriginosi,  con un aspetto lineare che segue l'andamento e le caratteristiche dell'agente scatenante.
Le lesioni di solito insorgono entro 60-120 sec. dallo stimolo e sono inizialmente rappresentate da un eritema seguito nel giro di 3-5 min. da una lesione pomfoide. La manifestazione raggiunge la massima espressione entro 10-30 min. La componente eritematosa in genere in circa un'ora, mentre l'edema può persistere fino a tre ore.
Le lesioni pomfoidi possono comparire anche in seguito a confricazioni accidentali: doccia, uso dell'asciugamano (vedi immagine), contatto con particolari indumenti, rapporti sessuali, applausi, ecc.
I pomfi, come detto sempre pruriginosi, sono di solito isolati, ma in casi gravi possono confluire in aree di maggiore estensione e, se vengono interessati distretti cutanei particolari come palpebre e  labbra, possono assomigliare ad un angioedema.

Manifestazioni generali
Rari cefalea, astenia;  rarissimo il verificarsi di un quadro simile allo shock anafilattico.

Associazioni particolari
Frequente in soggetti con un quadro psicologico  di maggior ansia, maggior emotività, maggiore sensibibilità, come in soggetti con distiroidismi o  diabete mellito, oppure in soggetti con  sindrome ipereosinofila, o  con parassitosi intestinali,  come pure in gravidanza.
Condizione facilitante la comparsa di una O. dermatografica è l’assunzione di penicillina e questa O. compare al termine del trattamento e non durante.


DERMOGRAFISMO SEMPLICE

 

 

ORTICARIA_FISICA_INTERNET_-_SEGNI_DI_ORTICARIA_DERMATOGRAFICA_

Frequenza - Epidemiologia
E’ una condizione molto più frequente della precedente: infatti se noi utilizziamo un dermatografometro  in modo da realizzare  lo stimolo in condizioni standardizzate possiamo riscontrarlo in circa il 45% della popolazione normale.
Tale condizione poi si manifesta in oltre la metà dei casi già durante la prima infanzia e di solito persiste per tutta la vita.

Fattore scatenante
Azione di strofinamento moderato della cute (immagine, dopo sfregamento con un corpo smusso, vedi anche più sotto).

Manifestazioni e caratteri delle lesioni cutanee
Le manifestazioni pomfoidi non hanno alcuna sintomatologia soggettiva e quindi sono senza prurito.
Raggiungono la loro massima espressione dopo 2-10 minuti dallo stimolo e cominciano a decrescere dopo 10-15 minuti per una durata massima di 30 minuti.
Successivamente può persistere un periodo di refrattarietà agli stimoli di durata piuttosto breve.
 

Sedi di comparsa: variabilità
Se viene coinvolta una superficie cutanea con strutture ossee sottostanti possiamo riscontrare una risposta pomfoide più eclatante.
Inoltre le aree fotoesposte in generale sono meno responsive allo stimolo dermografico, mentre la superficie dorsale del tronco risulta la più sensibile.
Si può riscontrare differenti risposte di una stessa area a distanza di pochi giorni o addirittura nelle diverse ore della giornata, nonché variazioni dell'intensità della risposta cutanea in rapporto allo stato psicologico dell'individuo.

Associazioni particolari L'atopia non rappresenta un fattore favorente l'insorgenza di questo quadro.

 

 

 

DERMOGRAFISMO RITARDATO.
 

In alcuni pazienti le eruzioni pomfoidi, che è in genere  sono profonde, lineari, associate o meno ad un modesto eritema, si manifestano a distanza di circa 2-4 ore dalla esecuzione del test dermografico.
I pazienti percepiscono più sensazioni di bruciore o di dolore che di prurito.  E’ di frequente riscontro in pazienti affetti da orticaria-angioedema da pressione.

  

DIAGNOSTICA

 

 

INTERNET_-_DERMAOGRAFOMETRO_-_dermagrafometro_htz0001

ORTICARIA_FISICHE_INTERNET_-_IMMAGINE_-_DERMATOGRAFISMO_SEMPLICE

 

Nel dermografismo semplice la diagnosi può essere posta con un semplice test di provocazione, consistente in un leggero strofinamento della cute (solitamente sul dorso o sull'avambraccio) con la punta smussa di un oggetto qualsiasi come quella del cappuccio di una penna a sfera, oppure l’estremità di una spatola di legno, ecc.

 

 

 

 

Per la diagnosi di Orticaria sintomatica o per una diagnosi differenziale accurata con il dermatografismo semplice è bene utilizzare un apparecchio appositamente costruito, definito dermografometro (HTZ Limited, Vulcan Way, New Addington, Croydon, Surrey, UK). Questo strumento, simile come dimensioni a una normale penna, e dotato di una punta smussa di acciaio del diametro di 0,9 mm, collegata a una molla è in grado di esercitare una pressione predefinita e riproducibile sulla cute (da 20 a 160 g/mm2).
Per la diagnosi di dermografismo sintomatico, la punta dello strumento deve essere applicata perpendicolarmente alla cute, solitamente del dorso o della faccia volare dell’avambraccio, tracciando tre linee parallele ed esercitando tre diverse pressioni (20, 36 e 60 g/mm2). La valutazione della reattività cutanea deve essere effettuata 10 minuti dopo l’applicazione dello stimolo. La risposta e considerata positiva quando il paziente presenta un pomfo pruriginoso dove e stata applicata una pressione di 36 g/mm2 o meno.
La comparsa di una reazione pomfoide senza prurito, dove è stata applicata una pressione di 60 g/mm2 o più, e indicativa di dermografismo semplice.

 

 

Fonti bibliografiche specifiche in Orticarie/Angioedemi - Orticarie fisiche - Generalità