FRUTTI - MORA DI ROVO - ALLERGIA ALLA MORA DI ROVO

ALLERGIA ALLA MORA DI ROVO


MORA DI ROVO - BLACKBERRY – MÛRE


 di Vasco Bordignon 

INTERNET__MORE_DI_ROVO

 

Le more di cui parliamo sono i frutti di un arbusto (appartenente alla stessa famiglia del lampone e della fragola), il rovo, (Rubus fruticosus L.) che si incontra con estrema facilità lungo le siepi, nei boschi e in genere nei luoghi incolti . Le more erano conosciuti fin dall’antichità. Non vanno confuse con le more del gelso.
Il rovo è originario delle regioni temperate.
La maggior parte dei rovi è spinosa .

Ha fiori biancastri o rosati riuniti in grappoli. Esistono tantissime varietà di more (oltre un migliaio) INTERNET__MORE_DI_ROVO_ALLESTERNO_copiaquasi tutte selvatiche.

 

La mora è una bacca composta da numerosi piccoli frutti legati l’uno all’altro, ciascuno contenente un piccolo seme.  Può essere nera, rossa o bianca-giallastra.
Si deve ricordare che vedere una bacca nera non significa che sia matura e se non è matura non si stacca dal suo ricettacolo. Invece quando al tatto diventa morbida vuol dire che è giunta a maturità e si stacca facilmente.

 

IMPIEGO
Le more si utilizzano come i lamponi.
Le radici possono essere cotte. Le foglie seccate si usano per il the. I giovani getti vengono pelati e mangiati nell’insalata.

 

 

AD OGGI non si è identificato alcun allergene.

 

Un caso di anafilassi a questo frutto è stato descritto in un paziente che precedentemente aveva avuto episodi di sindrome orale allergica con fragole e lamponi. Ma non è stato isolato l’eventuale allergene.

L’allergia alle more di rovo è raramente riportata. Ciò potrebbe dipendere sia da una modesta allergenicità di base di questo frutto oppure perché se ne consumano in genere in piccole quantità  oppure perché il tempo per consumarle è abbastanza limitato.

 

Principali fonti documentali in Cultura Allergologica.